Cos’è la calandratura e in che ambito si esegue

Porsi delle domande, essere sempre curiosi, è il modo migliore per crescere e per aumentare il proprio bagaglio di conoscenze. Nono si può certo sapere tutto, ma si può imparare molto. Per esempio, chi sa cos’è la calandratura? Pochi, gli addetti ai lavori, alcuni studenti, o, appunto, i curiosi. Siamo nell’ambito delle tecnologie industriali, dove oggi è possibile creare e realizzare elementi con materiali e forme complesse. Uno di questi processi è appunto la calandratura.

Cos’è la calandratura come processo tecnologico

Quando parliamo di calandratura, che sia calandratura tubi o di altri prodotti, stiamo parlando di un processo di lavorazione decisamente complesso. Si tratta, infatti, di un’operazione di deformazione plastica di un determinato materiale che consente di conferirgli una determinata curvatura. Quali sono i materiali che possono essere sottoposti a questo processo? Sicuramente la lamiera, ma anche la plastica, i tessuti e perfino la carta.

Il macchinario utilizzato in questo processo si chiama calandra ed è costituito, generalmente, da tre rulli che sono disposti come i vertici di un triangolo isoscele, dunque paralleli tra loro, on modo da dare luogo a una forma cilindrica, se invece si vuole ottenere una forma conica, non devono essere paralleli tra loro. I rulli possono essere di materiale vario, per lo più ghisa e acciaio.

Come funziona il processo di calandratura

Mettiamo che a essere calandrato sia un pezzo di lamiera. Questa passa tra i due rulli inferiori e quello superiore che è disposto tra due rulli, in questo modo la lamiera viene curvata, il processo di curvatura si chiama raggiatura, il raggio dipende dalla reciproca posizione dei due rulli. Se si vuole aumentare il raggio, i rulli devono essere distanziati.

Il rullo superiore trascina la lamiera mediante la sua rotazione, in quanto motorizzato, mentre gli altri due rulli inferiori ruotano liberamente e servono per sostenere la lamiera. Ci sono diversi passaggi nel processo di calandratura dove la distanza dei rulli viene costantemente modificata in modo da modellare la lamiera nel modo desiderato.

Calandratura di plastica e tessuti

Non solo metalli però, il processo di calandratura riguarda anche altri materiali, come la plastica e la gomma. Questa si ottiene facendo scorrere la mescola della gomma non vulcanizzata o il materiale plastico che non si è ancora indurito, attraverso le coppie di rulli della calandra. Questi ruotano a bassa velocità in modo da ottenere fogli e lastre dello spessore desiderato.

Per quanto riguarda la calandratura del materiale tessile, si tratta di un’operazione a caldo in modo da fissare i tessuti e si esegue con uno strumento chiamato mangano.

Be the first to comment on "Cos’è la calandratura e in che ambito si esegue"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*